1C a supporto dello Smart-Working

Negli ultimi mesi, a seguito del Lockdown, una serie di termini sono diventati di moda nel mondo lavorativo, tra questi non possiamo non citare quello di Smart Working (scritto a volte con o senza “-” e spesso anche unito) che è una evoluzione del concetto di telelavoro. Se infatti molti credono che siano due sinonimi (e che il termine Smart-Working sia semplicemente più di moda), ci sono alcune significative differenze tra i due.

Il telelavoro è una modalità di lavoro a distanza inizialmente concepita negli anni ’70. Il concetto di telelavoro nasce dall’idea di creare una postazione di lavoro connessa in remoto con l’ufficio centrale. Negli anni ’70 ovviamente internet non esisteva e quindi tale connessione era legata a strumenti quali il telefono o il fax, che permettevano di trasmettere i dati all’ufficio centrale. Con l’avvento di internet ovviamente sono aumentate tale possibilità.

Lo Smart-Working è una evoluzione del telelavoro che è stata resa possibile grazie all’avvento delle nuove tecnologie a partire dalla connettività. Proprio da questa possibilità di essere connessi ovunque, nasce la grande differenza rispetto al telelavoro che implica l’idea di un luogo specifico di lavoro (definito nel contratto della persona). Nello Smart-Working tale luogo specifico non esiste. Il lavoratore è in grado di lavorare in qualsiasi parte si trovi. Questo ovviamente in teoria, dato che molte aziende usano software gestionali ed ERP obsoleti che sono stati concepiti solo per uso in locale.

Tutte le applicazioni basate sulla tecnologia 1C:Enteprise permettono di essere sempre usate in regime di smart-working. Questo è possibile grazie all’unicità della piattaforma 1C:Enterprise che permette sempre di accedere anche da remoto, laddove si abbia un collegamento internet. Ecco quindi che potrete sempre controllare e gestire la vostra azienda ovunque vi troviate.

Un importante valore aggiunto della piattaforma 1C:Enteprise è legato alla sicurezza dei dati. Molte soluzioni gestionali concorrenti sono basate su semplici “web-app” che possono subire attacchi hacker (uno dei pericoli maggiori dello Smart-Working). Nel caso di 1C:Enterprise i vostri dati sono sempre al sicuro grazie alla sua tecnologia di criptazione dei dati. Ecco quindi che non avrete bisogno di creare una VPN, ma potrete sfruttare la VPN integrata della piattaforma.

Un’altra importante caratteristica delle applicazioni basate su 1C è il fatto che il sistema memorizza le opzioni di uso e le personalizzazioni di ogni singolo utente. Quindi ogni volta che vi ricollegherete sarà tutto come lo avete lasciato l’ultima volta. Potrete quindi ricominciare dal documento che avevate temporaneamente lasciato in bozza e così via. Ecco quindi che con 1C lo Smart-Working diventa ancora più semplice.

Lascia un commento