Lavorazioni esterne in conto lavoro

Gestione lavorazioni esterne in conto/lavoro

Il gestionale permette di gestire tutti i processi relativi a lavorazioni esterne con merce inviata in conto lavoro dal punto di vista contabile e gestionale. Si tratta di processi molto comuni per diverse aziende. Il conto lavoro è un processo usato sia da società di produzione (e quindi collegati al loro processo produttivo) che da società che subappaltano integralmente la produzione ma mantengono gli acquisti.

Il processo di lavorazione esterna in conto/lavoro

Descrizione sommaria del processo di lavorazione esterna

L'azienda si appoggia a fornitori esterni per la realizzazione di uno o più processi produttivi. L'azienda invia al fornitore semilavorati e materie prime che vengono lavorati. Il fornitore invierà indietro il prodotto finito ed eventualmente le materie prime in eccesso non lavorate.

Quindi i passaggi sono:

  • Invio di materie prime/semilavorati al fornitore
  • Ricezione dei prodotti lavorati da parte del fornitori
  • Ricezione della fattura per il servizio reso
  • Eventuale restituzione delle materie prime non lavorate

Si tratta di un processo molto comune che però ha alcune implicazioni sia a livello di magazzino che contabili che spesso non sono considerate.

Il processo del conto lavoro dal punto di vista del magazzino

La materie prime (o i semilavorati) sono di proprietà dell'azienda e rimangono tali anche quando vengono inviati al fornitore. Le materie prime in conto lavoro andranno inviate in conto lavoro al fornitore tramite un DDT in uscita.

Dal fornitore verranno invece inviati due tipi di articoli:

  • Le merci lavorate: inviate con un DDT di vendita
  • Le eventuali materie prime non utilizzate: con DDT di rientro

IMPORTANTE: le merci lavorate dovranno essere necessariamente diverse dalle materie prime inviate. Quindi dovranno essere articoli diversi, o nel caso di utilizzo delle varianti differire come variante.

Il processo dal punto di vista contabile

Dal punto di vista contabile nel conto lavoro la principale scrittura degna di nota è il fatto che il costo del servizio di lavorazione della merce andrà ad aumentare il valore del magazzino. Avremo infatti un aumento del valore della merce lavorata. In fase di registrazione della fattura avremo così la seguente scrittura contabile (al netto dell'IVA):

  • in DARE: il conto delle rimanenze di magazzino
  • in AVERE: il conto del debito verso il fornitore

 

Esempi di lavorazione esterna in conto lavoro

Passiamo quindi a vedere due esempi di lavorazione in conto lavoro. Vediamo due diversi scenari:

  • Processo semplice: invio della materia prima in conto lavoro a un subfornitore
  • Processo integrato: produco un prodotto finito di cui una parte è fatta in conto lavoro

In questi scenari, soprattutto in quello di produzione, alcuni processi all'interno sono complessi ma non verranno qui spiegati. Ci concentreremo unicamente sul conto lavoro. Vi invitiamo a guardare in altre aree della guida per approfondimenti.

Esempio di conto lavoro: invio merce da lavorare all'esterno

Nel nostro scenario ipotizziamo di essere una azienda che lavora nel settore tessile e commercializza intimo. La produzione è però tutta data fuori, noi compriamo solo le materie prime che inviamo a subappaltatori esterni in conto lavoro.

Nel nostro processo quindi:

  • Compriamo le materie prime
  • Le mandiamo al fornitore per la lavorazione esterna in conto lavoro
  • Riceviamo il prodotto finito

Vediamo i vari passaggi sul gestionale.

Creazione dell'ordine di subfornitura sul gestionale

Nel gestionale si chiama in questo modo generico quello che per noi sarà l'ordine al nostro fornitore per lavorazione in conto lavoro. Nell'ordine al nostro fornitore sul gestionale specificheremo:

  • Il prodotto finito ed il suo costo di lavorazione (quanto pagheremo quindi al fornitore)
  • Le materie prime da inviare

Vediamo nell'immagine sotto un esempio di ordine per 100 pezzi di un capo intimo.

Ordine conto lavoro

Oltre al prodotto finito che ordiniamo al nostro fornitore, dobbiamo specificare anche la merce che andrà in conto lavoro. Questo può essere fatto a mano compilando la tabella "componenti" dell'ordine, oppure il sistema può usare i dati di una Distinta Base se presente. In questo caso abbiamo specificato in precedenza la distinta base del nostro prodotto finito. Distinta base che vediamo qui.

Distinta base

La tabella dei componenti è stato quindi pre-compilata in base alle componenti e ai quantitativi specificati in distinta base. Ovviamente se serve posso modificarli. I componenti sono quindi le materie prime o semilavorati che andrò a inviare al mio fornitore per il conto lavoro.

Lavorazione conto lavoro

Gestione del processo di lavorazione in conto lavoro sul gestionale

Una volta inserito nel gestionale l'ordine di subfornitura il processo diventa assolutamente semplice e intuitivo. Dovremo infatti sostanzialmente fare i seguenti passaggi:

  • Spedire la merce al mio fornitore
  • Registrare quando pronto l'entrata della merce lavorata dal fornitore
  • Registrare infine la fattura emessa dal fornitore per il servizio fornito

Ovviamente potremmo poi avere la necessità di registrare il rientro di materie prime non lavorate dal fornitore. Come si fa?

E' molto semplice e si consiglia di usare l'opzione di creazione documenti sulla base dell'ordine. Vediamo nell'immagine sotto le opzioni.

Gestione conto lavoro

Come vedete avete già tutte i vari documenti da creare nell'elenco sopra. Basterà selezionarlo, crearlo ed inserire i dati che servono o modificare le informazioni pre-compilate dal gestionale.

Invio della materia prima in conto lavoro

Non ci addentriamo in ogni singolo documento essendo analoghi a qualsiasi altro documento nel gestionale. Tuttavia facciamo vedere il DDT per l'invio della materia prima in conto lavoro che si caratterizza per essere diverso da un normale DDT di vendita. Vediamo un esempio sotto.

Spedizione merci in conto lavoro

Nel DDT avremo le merci che spediamo in conto lavoro. Importante far notare che la tipologia di DDT non è per vendita al cliente, ma "trasferito a subfornitore". Si tratta infatti di un DDT a cui non corrisponderà una fattura di vendita. Possiamo anche vedere un esempio di stampa del documento di spedizione delle materie in conto lavoro.

DDT per conto lavoro

Il resto del processo

Per esigenze di spazio non ci addentriamo nei dettagli nel resto del processo che però a questo punto è intuitivo. Quando pronta la merce, il mio fornitore mi invierà la merce lavorata. Se serve mi invierà le materie prime a lui rimaste e non lavorate. Alla fine riceverò dal fornitore una fattura. Ovviamente per la fattura verrà gestita la fattura elettronica che andrà registrata sul gestionale, rimandiamo alla sezione apposita per approfondimenti.

Vediamo sotto il flusso finale di documenti.

Processo conto lavoro

Esempio di conto lavoro: lavorazione esterna nel processo di produzione

In questo esempio entriamo in processo ancora più complessi. Vediamo infatti il caso di un ordine di produzione che preveda nel processo una lavorazione esterna. Non ci addentriamo per motivi di tempo in tutto il processo di produzione per il quale vi rimandiamo in altre sezioni, ci limitiamo a mostrare un esempio che parte da un ordine di produzione.

Ordine di produzione con conto lavoro

L'ordine di produzione è assolutamente uguale a qualsiasi altro ordine di produzione. Non sono infatti influenzato a questo livello dal fatto se alcune fasi saranno fatte da subfornitori in conto lavoro.

Produzione con conto lavoro

In questo caso, molto importante, abbiamo un processo di produzione con una distinta base a multi-livello. Uno dei livelli verrà gestito esternamente con una lavorazione in conto lavoro. Questa informazione non è però obbligatoria e non è contenuta nella distinta base. La Distinta base che vediamo sotto è infatti generica e può essere usata in qualsiasi scenario.

Distinta base multilivello

Processo di produzione con conto lavoro

Il processo di produzione verrà a questo punto iniziato come gli altri. Nel caso di produzione (non assemblaggio) andremo così a creare i lavori in corso per la gestione delle varie fasi di produzione. Nel caso in cui una fase fosse fatta con un conto lavoro possiamo o creare fin da subito il conto lavoro, oppure farlo direttamente dai lavori in corso. Per farlo basta generare l'ordine di subfornitura a partire dai lavori in corso.

Conto lavoro in produzione

Il resto del processo di produzione con conto lavoro

Il conto lavoro sarà gestito esattamente come il processo visto sopra e quindi non ci addentriamo. Allo stesso modo i prodotti che arrivano dal conto lavoro rientreranno nel mio processo produttivo, fino ad arrivare alla conclusione dell'ordine di produzione con la produzione del prodotto finito. Vediamo sotto il processo completo.

Processo produzione conto lavoro

Registrazioni contabili del conto lavoro

Durante il processo ci sono varie fasi ed in alcuni casi avremo la generazione di costi indiretti che andranno ad impattare successivamente sulla contabilità (nel caso della produzione). Per il resto, l'impatto diretto del conto lavoro sotto il profilo contabile lo vediamo in fase di registrazione della fattura.

In questo caso avremo appunto il costo della lavorazione da parte del fornitore che andrà ad aumentare il mio valore di magazzino. Ecco un esempio di scrittura.

Registrazioni contabili conto lavoro