Centri di costo per la contabilità industriale

La contabilità per centri di costo è una tecnica contabile finalizzata al calcolo dei costi sostenuti da un’azienda per realizzare e distribuire i suoi prodotti o servizi.

Il centro di costo è un aggregato di costi indiretti che fa riferimento ad un reparto aziendale, oppure a una singola linea produttiva, o anche ad un ufficio commerciale. Per capire come funziona, bisogna ragionare su un esempio concreto.

I centri di costo permettono di gestire la corretta imputazione delle voci di entrata e di uscita in base a logiche di contabilità industriale. I centri di costo possono essere impostati in maniera gerarchica in modo da aggregare i vari costi (e ricavi) e permettere una corretta visualizzazione dei vari costi in base alla pertinenza dello stesso.

 

I centri di costo nel gestionale

Cosa è un centro di costo

Il centro di costo è un’unità contabile dove vengono aggregati i costi aziendali. I costi vengono rilevati in maniera separata dal gestionale per poter poi essere aggregati seconda la i centri di costo. I centri di costo sono solitamente impostati in maniera gerarchica semplificando così le attività di analisi e controllo di gestione che sono l base della contabilità industriale.

Catalogo dei centri di costo

Nel gestionale i centri di costo sono gestiti nel modulo azienda. Qui potremo modificare i centri di costo esenti, creare la gerarchia o creare nuovi centri di costo. Esistono infatti due tipologie di centri di costo:

  • I gruppi: permettono di aggregare i vari centri di costo
  • I centri di costo veri e propri: sono gli elementi che raccolgono i costi registrati a livello di voci di entrata/uscita

Gruppo di centro di costo

Come detto permette di definire il modo in cui i costi saranno aggregati. Questo è possibile attraverso la creazione di un albero di gruppi di centro di costo tra loro collegati (la gerarchia). Secondo questo schema verranno aggregati i costi e i ricavi a livello di reportistica.

Gerarchia centro di costo

Centro di costo

Il centro di costo vero e proprio al contrario è l'elemento su cui vengono allegati costi e ricavi che vengono caricati tramite le voci di entrata e uscita a livello di documento. Abbiamo così la possibilità al centro di costo di associare una o più voci di entrata e uscita.

Centro di costo

Avremo così la situazione per cui i costi (o ricavi) vengono rilevati a livello di documento tramite le voci di costo. Sui centri di costo verranno così caricati i costi e ricavi che poi nei report verranno visualizzati secondo la reportistica. Per capire di più consigliamo di andare a vedere la sezione relativa alle voce di entrata e uscita.

Definizione del budget con centri di costo

La definzione budget non viene fatta direttamente a centro di costo, ma a livello di voce di entrata e uscita. La voce di entrate e uscita è infatti associata a uno specifico centro di costo (che è inserito in una propria gerarchia) e quindi automaticamente la definizione mantiene l'aggregazione a livello di centri di costo.

Reportistica

Vediamo a titolo di esempio come nella reportistica relativa al controllo di gestione intervengono i centri di costo. Vediamo per esempio il report relativo allo scostamento di budget che in questo esempio (molto esemplificativo) mostra i vari centro di costo e le voci di entrata e uscita relative e di come sono aggregati i costi (nota: in questo report il budget è in realtà non impostato e da qui capiamo gli scostamenti elevati).

Report centri di costo

Perchè centri di costo e voci di costo?

I centri di costo possono aiutare molto nelle attività di analisi e controllo di gestione. Una buona impostazione dei centri di costo permetterà di avere subito un colpo d'occhio sulla situazione dell'azienda e dove serve controllare i costi. Spesso però serve un attimo di tempo per impostare in maniera corretta i centri di costo.

Per questo motivo centri di costo e voci di entrata e uscita sono elementi separati che possono essere usati insieme in maniera ottima.

  • Se infatti le voci di entrata e uscita raccolgono i costi e come tali non dovrebbero essere modificati (eventualmente ne creiamo di nuove)
  • I centri di costo possono essere modificati e le varie voci di costo possono essere spostate nei vari centri di costo.

Il risultato finale è la possibilità di raccogliere fin da subito i vari costi e ricavi (con le voci di entrate e uscita) e poter con calma capire come aggregare al meglio le informazioni raccolte.